This website uses cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we assume that you consent to receive all cookies on all websites.
For further information, please click here >>.

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE CREAZIONE DI UNA BANCA DATI - ESPERTI IN MATERIA DI TIC (GRUPPO DI FUNZIONI IV)  

Luogo : Bruxelles ; Lussemburgo ; Strasburgo
Termine ultimo della pubblicazione sul sito esterno : 30/06/2025 17:00
Servizio : 00-Parlamento europeo
Riferimento : ICT Expert (function group IV)
Guida per i candidati :

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE

CREAZIONE DI UNA BANCA DATI

Agenti contrattuali nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione 

Esperti in materia di TIC (gruppo di funzioni IV)

1.      Osservazioni generali

Il Segretariato generale del Parlamento europeo pubblica il presente invito a manifestare interesse al fine di creare un'ampia banca dati di candidati interessati a ricoprire un posto di agente contrattuale del gruppo di funzioni IV nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC). Il presente invito a manifestare interesse per agenti contrattuali ("CA-AMI") è principalmente inteso a dare supporto alla Direzione generale dell'Innovazione e dell'assistenza tecnologica (DG ITEC).

La banca dati fungerà da elenco di candidati con competenze in materia di TIC comuni a un'ampia gamma di profili interni nel settore delle TIC, che dispongano di un ampio ventaglio di competenze ed esperienze ai fini di un'eventuale assunzione nei tre principali luoghi di lavoro del Parlamento europeo, sebbene incentrata in via prioritaria sulla nostra sede di lavoro di Strasburgo. 

In funzione delle necessità, i candidati i cui nominativi sono stati inseriti nella banca dati possono anche essere selezionati come agenti contrattuali con mansioni ausiliarie, conformemente alle disposizioni di cui all'articolo 3 ter del Regime applicabile agli altri agenti dell'Unione europea (RAA).

Il Parlamento europeo applica una politica di pari opportunità e accetta con favore le candidature senza discriminazione alcuna, che si tratti di discriminazioni fondate sul genere, il colore della pelle, le origini etniche o sociali, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l'appartenenza a una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l'età, l'orientamento sessuale, lo stato civile o la situazione familiare.

Ai fini dell'inserimento del nominativo nella banca dati, gli interessati devono presentare un CV e compilare il modulo di domanda mediante la piattaforma APPLY4EP, creando innanzitutto un account. A tal fine, devono leggere attentamente il presente bando per verificare la propria idoneità ai criteri. I candidati devono quindi cliccare sul tasto "Candidatura online" e seguire i passaggi della procedura di candidatura online. Si prega inoltre di leggere con attenzione la guida allegata al presente bando. In APPLY4EP è possibile creare un solo account. I dati personali registrati nell'account saranno trattati nel pieno rispetto del regolamento (UE) 2018/1725 del Parlamento europeo e del Consiglio e sono modificabili ai fini di un loro aggiornamento. L'informativa sulla protezione dei dati personali è disponibile sulla homepage di APPLY4EP.

2.      Natura delle funzioni

Siamo alla ricerca di candidati con un ventaglio diversificato di competenze in materia di TIC per ricoprire vari ruoli, che collettivamente sostengono gli obiettivi del Parlamento europeo. Ciò comporta lo sviluppo di applicazioni, la gestione di progetti e gruppi, l'architettura e l'ingegneria informatiche, la gestione e l'agevolazione dei rapporti tra il dipartimento TIC e i soggetti interessati. 

Le responsabilità principali possono includere le seguenti: 

-       tenere i contatti tra il dipartimento TIC e gli altri servizi, fungendo da tramite per comprendere e tradurre le esigenze operative in soluzioni TIC;

-       assicurare la gestione dei progetti e la loro supervisione dall'avvio alla conclusione, garantendo che soddisfino le esigenze dei soggetti interessati, che siano realizzati puntualmente ed entro i limiti del bilancio;

-       assicurare la gestione, la pianificazione e la progettazione dei programmi TIC, monitorarne i progressi e assicurare la comunicazione con i soggetti interessati;

-       coinvolgere i soggetti interessati, comunicare regolarmente con questi ultimi per raccogliere feedback, gestire le aspettative e tenerli al corrente dell'evoluzione dei progetti e degli sviluppi delle TIC;

-       sviluppare la strategia in materia di TIC, contribuendovi tramite l'integrazione del feedback dei soggetti interessati e assicurando che sostenga gli obiettivi generali dell'organizzazione;

-       elaborare studi di alto livello o strategici, relazioni, orientamenti sulle migliori pratiche e procedure tecniche;

-       occuparsi dello sviluppo, dell'architettura e dell'ingegneria delle TIC.

 

Il settore di attività può riguardare:

-       sviluppo, manutenzione e assistenza in materia di TIC;

-       metodologie DevSecOps e Agile, ITIL;

-       gestione, governance e analisi dei dati delle TIC;

-       infrastrutture TIC, cloud, reti e middleware;

-       ambiente di lavoro digitale, automazione d'ufficio e mobile computing;

-       progettazione, riconfigurazione, test, funzionamento e manutenzione di applicazioni TIC e soluzioni off-the-shelf;

-       cibersicurezza;

-       intelligenza artificiale, architettura aziendale e d'impresa;

-       gestione, coordinamento e supervisione di gruppi di lavoro.

3.      Mansioni

In linea con i programmi e le priorità definiti dagli organi e/o dalla dirigenza del Parlamento, e sotto l'autorità dei funzionari o degli agenti temporanei, gli esperti in materia di TIC si occupano delle seguenti mansioni, a seconda del servizio in cui sono assunti:

 

1)     coordinare i progetti TIC, assicurandone la coerenza funzionale e la conformità alle regole e agli standard tecnici;

2)     inquadrare, supervisionare, motivare e coordinare uno o più gruppi di lavoro, ottimizzando l'utilizzo delle risorse del dipartimento per fornire un servizio di alta qualità (organizzazione, gestione delle risorse umane e di bilancio, innovazione, ecc.) nei rispettivi ambiti di competenza;

3)     assicurare la manutenzione delle applicazioni del dipartimento, fornire supporto agli utenti per i sistemi informatici interessati, definire l'architettura tecnica e funzionale delle applicazioni TIC nei rispettivi ambiti di competenza;

4)     contribuire alla gestione dei progetti e organizzare valutazioni delle esigenze e/o studi di fattibilità, anche tramite incontri con i soggetti interessati per valutare le loro esigenze;

5)     monitorare, coordinare e supervisionare la gestione del bilancio e dei contratti del dipartimento, contribuendo alla stesura del piano per le linee di bilancio gestite dal dipartimento;

6)     elaborare e applicare politiche per un'efficace gestione dei dati, sfruttando l'uso dei dati all'interno del Parlamento e migliorandone l'accessibilità e la disponibilità;

7)     assicurare la preparazione e il follow-up di gare d'appalto in settori altamente tecnici;

8)     organizzare servizi di supporto (apparecchiature e software) e assistenza di primo e secondo livello agli utenti, con particolare attenzione alle riunioni a distanza o ibride;

9)     svolgere ricerche per quanto riguarda l'architettura e soluzioni tecniche generali, seguire gli sviluppi del mercato, proporre soluzioni per migliorare la strategia TIC del Parlamento, organizzare e attuare un monitoraggio delle evoluzioni tecnologiche in ambito TIC (ricerca di mercato), valutare l'impatto di nuovi servizi e tecnologie sullo sviluppo delle infrastrutture e delle postazioni di lavoro;

10)  occuparsi della progettazione e dell'implementazione di modelli e algoritmi di intelligenza artificiale, concentrandosi in particolare su compiti che spaziano dalla preparazione dei dati e l'addestramento dell'intelligenza artificiale all'implementazione, garantendo nel contempo l'uso etico e il rispetto della normativa pertinente.

Conoscenze specifiche richieste

L'elenco che segue enumera vari ambiti di competenza. È importante notare che, sebbene queste aree della conoscenza siano pertinenti, non tutti gli elementi sono obbligatori per tutti i posti vacanti. L'applicabilità di queste conoscenze dipende dai servizi specifici per i quali i candidati sono assunti. I candidati saranno selezionati sulla base delle loro conoscenze specifiche e del profilo richiesto per ricoprire il posto vacante.

 

1)     Conoscenza delle tecnologie TIC e di rete distribuite (apparecchiature individuali o del dipartimento, sistemi d'ufficio personali e TIC);

2)     conoscenza delle metodologie di gestione dei progetti;

3)     conoscenza della governance, della gestione e dell'analisi dei dati, familiarità con le moderne tecnologie delle banche dati e dei sistemi informatici;

4)     conoscenza professionale delle tecnologie standard dell'informazione e della comunicazione, incluso il cloud;

5)     conoscenza degli strumenti collaborativi, di videoconferenza e multimediali;

6)     conoscenza delle norme amministrative e/o giuridiche e di bilancio che disciplinano l'aggiudicazione degli appalti pubblici;

7)     conoscenza dei metodi di gestione dei gruppi di lavoro, della valutazione del carico e dei metodi di pianificazione;

8)     conoscenza delle applicazioni e/o dei software utilizzati nell'ambito di attività interessato;

9)     conoscenza dei pacchetti software e/o di sviluppo (linguaggi di programmazione, sistemi di gestione di banche dati), delle metodologie Agile, dei container e del ciclo di vita delle applicazioni;

10)  conoscenza delle infrastrutture TIC, compresa la capacità di negoziarne le condizioni di utilizzo;

11)  conoscenza della progettazione dell'architettura e dell'ingegneria TIC;

12)  capacità di definire le configurazioni richieste;

13)  ottime capacità di comunicazione verbale e scritta per spiegare concetti tecnici agli utenti non tecnici;

14)  impegno a tenersi aggiornati in merito ai più recenti progressi tecnologici e alle migliori pratiche nell'assistenza in ambito TIC;

15)  approccio fortemente incentrato sulla prestazione di un'assistenza di alta qualità per migliorare la soddisfazione degli utenti; capacità di gestire situazioni di stress con calma e professionalità;

16)  capacità di lavorare in gruppo, ma anche in autonomia.

4.      Ammissibilità

Per essere ammissibili a un'eventuale assunzione futura per ricoprire un posto vacante in qualità di agente contrattuale, i candidati devono soddisfare i requisiti generali in appresso:

a.      Requisiti generali 

·        essere cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea;

·        aver soddisfatto gli eventuali obblighi imposti dalla normativa nazionale in materia di servizio militare;

·        offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere.

b.     Requisiti specifici 

       i.           Qualifiche e competenze richieste

(i) un livello di studi corrispondente a una formazione universitaria completa di almeno tre anni attestato da un diploma;

o,

(ii) se l'interesse del servizio lo giustifica, una formazione professionale di livello equivalente.

Prima dell'assunzione, i candidati i cui nominativi sono stati inseriti nella banca dati saranno invitati a fornire la documentazione attestante le informazioni contenute nel modulo di domanda (diplomi, certificati e altri documenti giustificativi).

I diplomi, siano essi rilasciati in uno Stato membro o in un paese terzo, devono essere riconosciuti da un organismo ufficiale di uno Stato membro dell'UE, ad esempio il ministero dell'Istruzione. 

I candidati titolari di diplomi rilasciati in un paese terzo devono attestare l'equivalenza dei loro diplomi nell'UE. Ulteriori informazioni sul riconoscimento delle qualifiche extra-UE sono disponibili nelle reti ENIC-NARIC (https://www.enic-naric.net).

     ii.           Conoscenze linguistiche

I candidati devono avere una conoscenza approfondita (almeno al livello C1) di una lingua ufficiale dell'Unione europea (lingua 1): bulgaro, ceco, croato, danese, estone, finlandese, francese, greco, inglese, irlandese, italiano, lettone, lituano, maltese, neerlandese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco e ungherese.

È altresì richiesta

una conoscenza soddisfacente (almeno al livello B2) dell'inglese o del francese (lingua 2). La lingua 2 deve essere diversa dalla lingua 1.

Per garantire la parità di trattamento, tutti i candidati, anche se hanno l'inglese o il francese come prima lingua, sono tenuti ad avere una conoscenza soddisfacente di una delle altre lingue ufficiali dell'Unione europea.

Si noti che i livelli minimi sopraindicati si applicano a ciascuna competenza linguistica (espressione orale, espressione scritta, comprensione orale e comprensione scritta) menzionata nell'atto di candidatura. Tali competenze corrispondono a quelle indicate nel Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (https://europa.eu/europass/common-european-framework-reference-language-skills). Nell'ambito di tale quadro, il livello C2 è il livello massimo, mentre l'A1 è quello minimo.

Si informano i candidati che le lingue inglese e francese sono state definite in base all'interesse del servizio.

Sia l'inglese che il francese sono infatti le due lingue più comunemente usate per comunicare all'interno delle unità della Direzione generale e delle autorità politiche e amministrative del Parlamento, nonché tra di esse.

Poiché i dispositivi e le procedure esistenti nei settori specializzati in questione utilizzano l'inglese, la padronanza di questa lingua è fondamentale. L'inglese è la lingua principale usata per la comunicazione e lo sviluppo nel settore informatico, sia a livello internazionale che all'interno della maggior parte delle istituzioni dell'UE, anche per figure professionali come i programmatori, gli analisti e gli architetti. La padronanza dell'inglese è quindi essenziale per ricoprire le posizioni che si rendano disponibili.

Il francese è ampiamente utilizzato nei servizi informatici del Parlamento europeo e delle sue Direzioni generali.  Considerando che le posizioni sono principalmente ubicate a Strasburgo, con una presenza significativa di prestatori di servizi TIC francofoni, la padronanza del francese è essenziale per facilitare un'interazione efficace con questi gruppi di lavoro. 

Di conseguenza, per poter svolgere i loro compiti efficacemente e diventare operativi quanto prima, gli agenti contrattuali assunti devono essere in grado di lavorare e comunicare efficacemente in inglese e/o in francese.

   iii.           Esperienza professionale richiesta 

Dopo aver conseguito le qualifiche di cui alla sezione 4.b.i, i candidati devono aver maturato almeno un anno di esperienza professionale in rapporto alle funzioni di cui alla sezione 3.

5.      Banca dati

Se una persona

·        soddisfa i requisiti generali di ammissibilità; e

·        ha compilato il modulo di domanda mediante la piattaforma APPLY4EP (cfr. in appresso "Candidature") conformemente alla procedura e nel rispetto dei termini,

il suo nominativo sarà inserito nella banca dati.

La decisione di inserire il nominativo di una persona si baserà esclusivamente sulle informazioni fornite nel modulo di domanda e nella documentazione allegata. Tali informazioni e la relativa documentazione saranno verificate in una fase successiva in caso di offerta di assunzione.

In caso di necessità, i servizi incaricati delle assunzioni effettueranno una ricerca nella banca dati per stilare un elenco ristretto di candidati che corrispondono ai requisiti, sulla base delle informazioni contenute nelle candidature. Se sarà inserito nella lista ristretta, il candidato può essere invitato a sostenere prove e/o colloqui organizzati dai servizi incaricati delle assunzioni. Le prove e i colloqui di assunzione mirano a valutare l'idoneità del candidato alla posizione in questione. In questa fase, possono essere valutate anche le conoscenze linguistiche.

Si prega di notare che, qualora emergano eventuali discrepanze tra le informazioni fornite e i fatti accertati in sede di verifica, i candidati saranno esclusi dalla procedura di selezione, i loro nominativi saranno cancellati dalla banca dati e non sarà loro offerto un contratto. 

6.      Candidature – come manifestare interesse

Gli interessati devono completare il modulo di domanda sulla piattaforma online APPLY4EP. Le manifestazioni di interesse possono essere presentate unicamente per il tramite di questa piattaforma.

Una volta creato l'account, i candidati devono caricare un curriculum vitae (CV) dettagliato. È obbligatorio utilizzare il formato Europass (https://europa.eu/europass/select-language?destination=/node/1). 

I candidati devono quindi compilare il resto dell'atto di candidatura. 

Il termine ultimo per le manifestazioni di interesse è il

30 giugno 2025 alle 17:00 (ora di Lussemburgo)

Non saranno ammesse le candidature pervenute dopo tale termine. 

L'inserimento del nominativo nella banca dati o l'invito a sostenere una prova di selezione o un colloquio non costituisce una garanzia di assunzione. 

Il Parlamento europeo applica una rigorosa politica di pari opportunità nelle procedure di selezione per garantire la parità di trattamento di tutti i candidati.

Le condizioni di lavoro presso le istituzioni europee sono definite dal Regime applicabile agli altri agenti dell'Unione europea (RAA). Tutti i dettagli delle modalità di lavoro sono reperibili al seguente link:  https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:01962R0031-20140501&from=IT (Titolo IV, "Degli agenti contrattuali").

Dal 1° luglio 2023 la retribuzione mensile di base (agenti contrattuali, gruppo di funzioni IV) è compresa tra 3 982,82 EUR e 8 355,86 EUR, a seconda della formazione e dell'esperienza professionale specifica del candidato.

La banca dati sarà valida fino al 31 dicembre 2025. La sua validità potrà essere prorogata con decisione dell'autorità che ha il potere di nomina. In tal caso, i candidati i cui nominativi sono stati inseriti nella banca dati saranno informati in tempo utile.