This website uses cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we assume that you consent to receive all cookies on all websites.
For further information, please click here >>.

PE/232/S - AMMINISTRATORE, INGEGNERE AUDIOVISIVO (AD 7)

Luogo : Bruxelles
Termine ultimo della pubblicazione sul sito esterno : 10/09/2021 12:00
Servizio : 00-Parlamento europeo
Riferimento : PE/232/S - AUDIOVISUAL INGINEER
Guida per i candidati :

Informazioni generali

Prima di presentare la candidatura, gli interessati devono leggere attentamente la guida per i candidati e il presente bando di assunzione.

La guida, che costituisce parte integrante del bando di assunzione, aiuta a comprendere le regole afferenti alle procedure e le modalità di iscrizione.

 

INDICE

A. MANSIONI, REQUISITI DI AMMISSIONE (PROFILO RICHIESTO)

B. SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA

C. PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE

ALLEGATO: GUIDA PER I CANDIDATI ALLE PROCEDURE DI SELEZIONE ORGANIZZATE DAL PARLAMENTO EUROPEO

 

A. MANSIONI, REQUISITI DI AMMISSIONE (PROFILO RICHIESTO)

1. Prescrizioni generali

Il Parlamento europeo ha deciso di avviare, a norma dell'articolo 29, paragrafo 2, dello statuto dei funzionari dell'Unione europea, la procedura di assegnazione di 6 posti di funzionario (AD 7) presso la direzione generale della logistica e dell'interpretazione per le conferenze e la direzione generale della comunicazione. I profili ricercati sono quelli di ingegnere audiovisivo, specializzato nell'integrazione di sistemi di diffusione e multimediali.

Tali posti richiedono qualifiche speciali, indicate al punto A 3 b) del presente bando.

L'assunzione avverrà al grado AD 7, primo scatto, con una retribuzione mensile lorda di 6 294,84 euro. La retribuzione è soggetta all'imposta comunitaria e alle altre trattenute previste dal regime applicabile ai funzionari dell'Unione europea, mentre è esente da imposte nazionali. Lo scatto in cui saranno inquadrati i candidati idonei potrà tuttavia essere adeguato in base alla loro esperienza professionale. Inoltre, la retribuzione lorda è, subordinatamente a determinate condizioni, maggiorata di indennità.

Il Parlamento europeo applica una politica di pari opportunità e accetta le candidature senza discriminazione alcuna, che si tratti di discriminazioni fondate sul genere, la razza, il colore della pelle, le origini etniche o sociali, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l'appartenenza a una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l'età, l'orientamento sessuale, lo stato civile o la situazione familiare.

Ogni riferimento, nel presente bando, a una persona di sesso maschile si intende fatto anche a una persona qualsiasi sia il suo genere.

Natura delle funzioni

2. Natura delle funzioni

Basati a Bruxelles, i vincitori di concorso assunti svolgeranno, sotto l'autorità del capo unità e nel contesto dei programmi e delle priorità definiti dagli organi parlamentari e dalla struttura gerarchica, i seguenti compiti:

- gestire la concezione, lo sviluppo e l'attuazione di sistemi audiovisivi e di conferenza professionali nel quadro di progetti guidati dal dipartimento tecnico, l'unità e la direzione;
- contribuire all'attuazione tecnica funzionale e operativa e alla messa in servizio di infrastrutture audiovisive e di conferenza con interpretazione simultanea;
- partecipare all'attuazione e alla manutenzione delle strutture di produzione e diffusione broadcast, multimediali e di conferenza;
- guidare gli utenti di tali strutture e consigliare la gerarchia per quanto riguarda gli orientamenti strategici sulle tecnologie e le infrastrutture tecniche.

Tale settore comprende tutte le tecnologie legate alla produzione e alla diffusione di contenuti mediali (TV, radio, produzione istituzionale, copertura delle sale riunione, webstreaming, webpublishing e sistemi di conferenza con interpretazione simultanea) e richiede una conoscenza approfondita dell'elettronica, dell'informatica, del trattamento del segnale analogico e digitale nonché delle nuove tecnologie digitali.

L'esercizio di tali mansioni richiede inoltre capacità di analisi, risoluzione di problemi complessi, redazione, coordinamento (personale interno ed esterno) gestione amministrativa (fascicoli, appalti e contratti), comunicazione, apprendimento nonché una buona conoscenza pratica dei software per ufficio e della gestione di progetti assistita dal computer e delle attrezzature di misurazione del segnale. I vincitori di concorso dovranno inoltre dimostrare di saper comunicare in inglese o francese con diversi interlocutori tecnici e amministrativi al fine di facilitare la risoluzione di problemi tecnici o amministrativi e la ricerca di un consenso in seno ai gruppi di lavoro.

Tali mansioni richiedono missioni frequenti nei luoghi di lavoro del Parlamento europeo nonché numerosi contatti interni ed esterni.

Condizioni di ammissione

3. Requisiti di ammissione

Alla data fissata per la presentazione delle candidature, i candidati devono soddisfare i seguenti requisiti:

a) Requisiti generali

Come previsto dall'articolo 28 dello statuto dei funzionari dell'Unione europea, occorre in particolare:

– essere cittadino di uno degli Stati membri dell'Unione europea,
– godere dei diritti politici,
– essere in regola con le leggi applicabili in materia di obblighi militari,
– offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere.

b) Requisiti specifici

i) Titoli e diplomi richiesti

I candidati devono possedere un livello di formazione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari della durata di almeno quattro anni, certificato da un diploma di laurea in uno dei seguenti settori: tecnologie audiovisive broadcast e multimediali, elettronica, informatica, produzione audiovisiva broadcast e multimediale o produzione suono e conferenze,

o

un livello di formazione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari della durata di almeno tre anni in uno dei seguenti settori: tecnologie audiovisive broadcast e multimediali, elettronica, informatica, produzione audiovisiva broadcast e multimediale o produzione suono e conferenze, seguito da una formazione professionale pertinente di almeno un anno.

ii) Esperienza professionale richiesta

I candidati devono aver maturato, successivamente alle qualifiche di cui al punto A.3. b) i), un'esperienza professionale minima di sei anni per quanto riguarda:

  • l'integrazione di sistemi broadcast, di conferenza e informatici per applicazioni audiovisive, in particolare sulle tecnologie seguenti: telecamere, mixer audio e video, quadro comandi, server video, sistemi di routing SDI e IP, reti (TCP / IP e UDP / IP), codificatori e decodificatori, piatteforme di produzione e piatteforme di trasmissione per l'acquisizione, l'edizione (montaggio), la transcodifica, la diffusione (satellite, webstreaming, webpublishing), l'archiviazione;
  • le tecnologie broadcast e multimediali, informatiche, e dell'architettura IP in un ambiente di produzione broadcast (teoria e integrazione) e il trattamento del segnale (analogico e digitale);
  • l'ambiente tecnico audiovisivo per la produzione e la diffusione di programmi audiovisivi broadcast e multimediali per la televisione e/o la produzione istituzionale;
  • la guida e il coordinamento di progetti audiovisivi professionali;
  • il coordinamento di équipe.

iii) Conoscenze linguistiche

I candidati devono essere in possesso di una conoscenza approfondita (almeno livello C1) di una lingua ufficiale dell'Unione europea (lingua 1): bulgaro, ceco, croato, danese, estone, finlandese, francese, greco, inglese, irlandese, italiano, lettone, lituano, maltese, olandese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco, ungherese,

e

di un'ottima conoscenza (almeno livello B2) della lingua inglese o francese (lingua 2).

La lingua 2 deve essere diversa dalla lingua 1.

 

Si informano i candidati che l'opzione della lingua 2 (inglese o francese) ai fini della presente procedura di selezione è stata definita in base all'interesse del servizio. Il posto di ingegnere audiovisivo richiede infatti qualifiche linguistiche particolari in considerazione della natura delle funzioni di cui al punto A 3 b) del presente bando di assunzione. La conoscenza di una di queste due lingue è necessaria per ricoprire il livello di responsabilità del funzionario ed eseguire le mansioni che egli sarà chiamato a svolgere, in particolare la necessità di disporre di uno spiccato senso della comunicazione necessario nei rapporti di lavoro con diversi soggetti interni ed esterni che si esprimono principalmente in inglese o francese.

L'inglese e il francese sono inoltre le lingue utilizzate più di frequente negli scambi in seno alle unità delle due direzioni generali di assunzione e tra di esse, nonché negli scambi con le altre direzioni generali e con le autorità politiche e amministrative dell'Istituzione, in particolare per la redazione di documenti. L'inglese e il francese sono inoltre le lingue abituali di comunicazione con gli interlocutori esterni (prestatori di servizi, amministrazioni e autorità). Pertanto, al fine di assumere le proprie funzioni e garantire il buon funzionamento dei servizi, le persone assunte devono essere in grado di lavorare e comunicare efficacemente in almeno una delle due lingue.

Inoltre, per garantire la parità di trattamento, ciascun candidato, anche se ha una di queste due lingue come prima lingua ufficiale, è tenuto ad avere una conoscenza sufficiente di una seconda lingua, che deve essere l'altra di queste due lingue.

Ammissione alla procedura di selezione

B. SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA

La procedura è organizzata per titoli e prove.

1. Ammissione alla procedura di selezione

Se i candidati

– soddisfano i requisiti generali di ammissione,
– hanno presentato il proprio fascicolo secondo le modalità ed entro i termini previsti,

il comitato di selezione esaminerà il loro fascicolo tenendo conto dei requisiti specifici di ammissione (punto A.3.b).

Se i requisiti specifici di ammissione sono soddisfatti, il comitato di selezione ammetterà il candidato alla procedura di selezione.

A tal fine, esso si attiene esclusivamente alle dichiarazioni figuranti nell'atto di candidatura comprovate da documenti giustificativi.

Valutazione delle qualifiche

2. Valutazione delle qualifiche

Sulla base di una griglia di valutazione prefissata, il comitato di selezione procede alla valutazione delle qualifiche dei candidati ammessi alla procedura di selezione e stila l'elenco dei trenta migliori candidati, che sono invitati alle prove.

In sede di valutazione delle qualifiche dei candidati, il comitato di selezione terrà conto, in particolare, degli elementi seguenti da giustificare nell'atto di candidatura:

1. Conoscenze ed esperienza

- in materia di concezione e attuazione di sistemi di produzione e diffusione broadcast, multimediali e webstreaming fissi (infrastrutture) o temporanei (eventi) basati su standard di mercato e norme di organismi di normazione (EBU, SMPTE, ITU ...);
- in materia di tecnologie broadcast e multimediali e architetture IP in un ambiente di produzione broadcast (teoria e integrazione) e del trattamento del segnale (analogico e digitale);
- in materia di utilizzo e manutenzione di infrastrutture audiovisive professionali fisse e mobili;
- in materia di concezione e attuazione di sistemi di conferenza e interpretazione (sistemi fissi e mobili, in presenza e a distanza);
- in materia di certificazione informatica (Cisco e/o Arista) o di conoscenze equivalenti in implementazione e configurazione di reti per un'applicazione multimediale.

2. Competenze e attitudini

- guida e coordinamento di progetti audiovisivi professionali;
- inquadramento e coordinamento di équipe, gestione generale (ricerca di consenso, gestione dei conflitti, organizzazione dei calendari), comunicazione scritta e orale e lavoro di équipe (riunioni, gruppi di lavoro...);
- gestione amministrativa di fascicoli e di beni hardware e software;
- apprendimento (autoapprendimento e formazione continua) di nuove tecnologie.

Punteggio: da 0 a 20 punti

Prove

3. Prove

Prova scritta

a) Prova redazionale nella lingua 2 (inglese o francese) sulla base di un fascicolo, destinata a valutare la capacità dei candidati di svolgere le funzioni indicate alla sezione A.2, nonché le loro capacità di redazione.

Durata della prova: 3 ore.
Punteggio: da 0 a 40 punti (minimo richiesto: 20 punti).
La prova sarà organizzata online su computer.


Prove orali

b) Colloquio con il comitato di selezione nella lingua 2 (inglese o francese), atto a valutare, tenuto conto di tutti gli elementi figuranti nel fascicolo di candidatura, l'attitudine dei candidati a esercitare le funzioni di cui alla sezione A.2. Il comitato di selezione potrà decidere di verificare le competenze linguistiche dei candidati indicate nell'atto di candidatura.

Durata massima della prova: 45 minuti.
Punteggio: da 0 a 40 punti (minimo richiesto: 20 punti).

c) Prova di discussione di gruppo o gioco di ruolo nella lingua 2 (inglese o francese), al fine di consentire al comitato di selezione di valutare la capacità di adattamento, le attitudini negoziali, lo spirito di decisione e il comportamento dei candidati all'interno di un gruppo o in una determinata situazione.

La durata della prova di gruppo sarà definita dal comitato di selezione in funzione della composizione definitiva dei gruppi.
La durata massima della prova del gioco di ruolo è di 25 minuti.

Punteggio: da 0 a 20 punti – (minimo richiesto: 10 punti).

Queste prove potrebbero essere organizzate a distanza.

I candidati riceveranno a tempo debito le istruzioni relative alla prova scritta e alle prove orali. Le prove sono previste in un giorno e a un'ora precisi. I candidati che non rispondano a una convocazione, che non siano raggiungibili per posta elettronica o che non si presentino a una prova saranno squalificati. Le istruzioni impartite dovranno essere seguite alla lettera. Il mancato rispetto delle istruzioni o un comportamento non conforme alle stesse comporterà la squalifica immediata del candidato interessato.

Elenco di idoneità

4. Iscrizione nell'elenco di idoneità

Sono iscritti nell'elenco di idoneità i nominativi dei dodici candidati che abbiano ottenuto il punteggio più elevato nell'insieme della procedura (valutazione delle qualifiche e prove a), b) e c)) e che abbiano conseguito la soglia minima richiesta in ciascuna delle prove.

I candidati saranno informati individualmente per iscritto dei risultati ottenuti.

L'elenco di idoneità sarà pubblicato sul sito Intranet del Parlamento europeo.

La validità dell'elenco di idoneità giungerà a scadenza il 31 dicembre 2024 e potrà essere prorogata mediante decisione dell'autorità investita del potere di nomina. In tal caso, i vincitori iscritti nell'elenco saranno informati in tempo utile.

I candidati ai quali verrà offerto un impiego dovranno presentare, a fini di certificazione, gli originali di tutti i documenti richiesti, in particolare dei diplomi e degli attestati di lavoro.

Il fatto di figurare in un elenco di idoneità non costituisce né un diritto né una garanzia di assunzione.

Presentazione delle candidature

C. PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE

Per presentare la propria candidatura è necessario disporre di un account sulla piattaforma Apply4EP: https://apply4ep.gestmax.eu/search/index/lang/it_IT. Si può disporre di UN SOLO account. A tal fine, occorre cliccare su "Candidatura online", che si trova alla fine della pagina.

Si invita a leggere con attenzione la guida per i candidati alle procedure di selezione organizzate dal Parlamento europeo prima di compilare l'atto di candidatura e a trasmettere i documenti giustificativi pertinenti.


Data limite di presentazione delle candidature

Il termine per la presentazione delle candidature è fissato al:

10 settembre 2021 alle 12.00 (mezzogiorno), ora di Bruxelles.

Ai candidati sarà inviato un avviso automatico di avvenuta ricezione al momento della convalida dell'atto di candidatura.

Si invita a NON TELEFONARE per ottenere informazioni sul calendario dei lavori.