This website uses cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we assume that you consent to receive all cookies on all websites.
For further information, please click here >>.

COMUNICAZIONE CREAZIONE DI UNA BANCA DATI AGENTI CONTRATTUALI (GRUPPO DI FUNZIONI III) NEL SETTORE DEGLI EDIFICI M/F

Luogo : Bruxelles
Termine ultimo della pubblicazione sul sito esterno : 15/09/2021 12:00
Servizio : 08-Direzione generale delle Infrastrutture e della Logistica
Riferimento : DG INLO Data base 01/2021

Informazioni generali

Il Segretariato del Parlamento europeo pubblica la presente comunicazione al fine di creare una banca dati di candidati (agenti contrattuali nel gruppo di funzioni III) nel settore degli edifici nella sua Direzione generale delle Infrastrutture e della logistica (DG INLO).

La banca dati fungerà da elenco di candidati a fini di assunzione, in primo luogo a Bruxelles.

In seguito alla creazione della banca dati, le persone che hanno espresso interesse possono essere selezionate per gli eventuali posti vacanti di agente contrattuale ausiliario nella Direzione generale delle Infrastrutture e della logistica (DG INLO). La selezione si svolge conformemente alle disposizioni di cui all'articolo 7 (Comitato congiunto per la selezione degli agenti contrattuali ausiliari (COSCON)) e all'articolo 8 (Procedura di selezione degli agenti contrattuali) delle disposizioni generali di esecuzione relative ai concorsi e alle procedure di selezione, all'assunzione e all'inquadramento nel grado dei funzionari e degli altri agenti del Parlamento europeo.

Il Parlamento europeo applica una politica di pari opportunità e accetta le candidature senza discriminazioni, siano queste fondate sul sesso, la razza, il colore della pelle, le origini etniche o sociali, i tratti genetici, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l'appartenenza a una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale.

Ai fini dell'inserimento del loro nominativo nella banca dati, gli interessati devono presentare un CV e compilare il modulo di domanda mediante la piattaforma APPLY4EP, creando innanzitutto un account. Per farlo, occorre leggere attentamente la presente comunicazione, cliccare su "Presentare domanda online" e seguire le istruzioni. In APPLY4EP è possibile creare soltanto un account. I dati personali registrati nell'account saranno trattati nel pieno rispetto del regolamento (UE) 2018/1725 del Parlamento europeo e del Consiglio e sono modificabili ai fini di un loro aggiornamento.

Natura delle funzioni

La DG INLO contribuisce alla sana gestione delle infrastrutture (edifici e relative attrezzature) e della logistica (ristorazione, posta, traslochi, mobilio, trasporti, ecc.) nei luoghi di lavoro del Parlamento europeo e tra di essi.

Grazie al suo impegno il personale della DG INLO garantisce un sostegno essenziale ai lavori politici del Parlamento europeo.

La Direzione della Gestione integrata delle infrastrutture cerca tecnici nel settore immobiliare che si occupino dei seguenti ambiti:

  1. manutenzione dei dispositivi antincendio e delle apparecchiature elettriche;
  2. gestione delle infrastrutture.

 

Funzioni:

a) Manutenzione dei dispositivi antincendio e delle apparecchiature elettriche

Sotto l'autorità dei funzionari responsabili della gestione dei dispositivi antincendio e delle apparecchiature elettriche:

  • garantire il controllo tecnico e amministrativo dei piccoli interventi e la manutenzione di tali dispositivi e apparecchiature nell'ambito dei contratti per il funzionamento e la manutenzione delle installazioni tecniche;
  • preparare, redigere, organizzare, analizzare e seguire i fascicoli tecnici, amministrativi e finanziari (capitolato d'oneri, procedure di gara, richieste di preventivo con analisi delle offerte, rapporti tecnici, monitoraggio dei progetti di sostituzione, ecc.);
  • assicurare il controllo della manutenzione a livello di sicurezza tecnica dei dispositivi antincendio e delle apparecchiature elettriche mediante l'utilizzo di un sistema di gestione della manutenzione computerizzata (CMMS);
  • coordinare, analizzare e monitorare il controllo della qualità del lavoro dei prestatori esterni (imprese di manutenzione, società di consulenza), comprese le richieste di intervento;
  • controllare e preparare i fascicoli, la pianificazione e il monitoraggio per il controllo degli organismi riconosciuti;
  • assicurare il coordinamento degli interventi dei vari prestatori esterni con gli altri servizi tecnici del Parlamento.

Conoscenze specifiche

È richiesta un'esperienza pertinente nel settore della manutenzione tecnica.

La conoscenza delle norme relative alla sicurezza tecnica dei dispositivi antincendio e delle apparecchiature elettriche costituisce un vantaggio importante (norme: NBN S 21-100, RGIE, ecc.).

Modalità di lavoro  

È prevista una permanenza un fine settimana al mese nel corso della quale deve essere effettuato il controllo delle installazioni assegnate.

b) Gestione delle infrastrutture:

Sotto l'autorità dei funzionari responsabili:

  • gestire la programmazione delle attività amministrative e tecniche dell'unità in funzione delle esigenze interne, delle attività delle altre DG e degli eventi del Parlamento europeo;
  • coordinare e seguire le azioni trasversali tra le équipe all'interno dell'unità e gestire vari fascicoli relativi alle diverse azioni (energia, EMAS, amianto, controlli regolamentari, ecc.); avviare le azioni trasversali in funzione della sorveglianza regolamentare;
  • contribuire alla redazione e all'armonizzazione dei capitolati contenenti le specifiche tecniche e offrire un sostegno alla programmazione e al monitoraggio degli appalti, anche per i contratti di locazione e concessione;
  • gestire i contratti del CMMS;
  • iniziare, preparare, organizzare e seguire i progetti a livello di CMMS, comunicazione automatizzata con gli indicatori chiave di prestazione (ICP)/indicatori di produttività e soddisfazione dei clienti e gestione degli impianti;
  • gestire i progetti del piano informatico dell'unità, compresi il monitoraggio delle verifiche concettuali, la loro valutazione e, se del caso, l'applicazione nell'intero sito.

Conoscenze specifiche

È richiesta esperienza nel settore della gestione delle infrastrutture.

Un'esperienza nella redazione di capitolati d'oneri, nell'utilizzazione e nella gestione di sistemi CMMS, nella comunicazione automatizzata con ICP e nel monitoraggio di progetti informatici nell'ambito della gestione delle infrastrutture costituisce un vantaggio importante.

Condizioni di ammissione

  1. Criteri generali
  • Essere cittadino di uno degli Stati membri dell'Unione europea;
  • aver soddisfatto gli eventuali obblighi imposti dalla normativa nazionale in materia di servizio militare;
  • offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere.

 

2. Criteri specifici

  1. Titoli, diplomi e conoscenze richieste
  • Un livello di studi superiori attestato da un diploma; o
  • un livello di studi secondari attestato da un diploma che dia accesso all'istruzione superiore, seguito da un'esperienza professionale pertinente di almeno tre anni;
  • se l'interesse del servizio lo giustifica, una formazione professionale o esperienza professionale equivalente.

Saranno accettati soltanto i diplomi emessi o riconosciuti come equivalenti dalle autorità competenti degli Stati membri dell'UE (es. ministero dell'Istruzione). Inoltre, prima dell'assunzione, i candidati i cui nominativi sono stati inseriti nella banca dati saranno invitati a fornire la documentazione attestante le informazioni contenute nel modulo di domanda (diplomi, certificati e altri documenti giustificativi).

3. Conoscenza delle lingue

I candidati devono essere in possesso di una conoscenza approfondita (almeno livello C1[1]) di una lingua ufficiale dell'Unione europea (lingua 1): bulgaro, ceco, croato, danese, estone, finlandese, francese, greco, inglese, irlandese, italiano, lettone, lituano, maltese, neerlandese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tedesco e ungherese.

nonché

di una conoscenza molto buona (almeno livello B21) di inglese o francese (lingua 2).

La lingua 2 deve essere differente dalla lingua 1.

I candidati sono informati che le due opzioni per la lingua 2 nella presente procedura di creazione di una banca dati, ossia inglese e francese, sono state specificate nell'interesse del servizio e, in particolare, della Direzione generale delle Infrastrutture e della logistica. Le persone i cui nominativi figurano nella banca dati devono essere in grado di comprendere i compiti da svolgere, affrontare i problemi e comunicare efficacemente con punti di contatto esterni e con i propri superiori e colleghi.

Il francese è la lingua più utilizzata per comunicare all'interno delle unità della Direzione generale e tra di esse. È anche la lingua generalmente utilizzata nelle comunicazioni con le parti interessate esterne. L'inglese è utilizzato più spesso nei contatti con le altre direzioni all'interno della Direzione generale delle Infrastrutture e della logistica, con le altre Direzioni generali e con le autorità politiche e amministrative del Parlamento, in particolare nella redazione di documenti.

Inoltre, le istruzioni e norme applicabili sono elaborate in inglese e francese e devono essere disponibili e notificate al pubblico in entrambe le lingue.

Conseguentemente le persone assunte, per poter svolgere le proprie funzioni e garantire il regolare funzionamento dei dipartimenti, devono essere in grado di lavorare e comunicare efficacemente in almeno una delle due lingue, entro un periodo di tempo ragionevole dopo il loro arrivo nel servizio.

Inoltre, ai fini della parità di trattamento, tutti i candidati, quindi anche coloro la cui prima lingua è una delle due lingue ufficiali suddette, devono possedere una conoscenza soddisfacente di una seconda lingua, scelta tra queste due lingue.

Banca dati

Se l'interessato

  • soddisfa i criteri generali di ammissibilità;
  • ha compilato il modulo di domanda mediante la piattaforma APPLY4EP e indicato i codici correttamente (cfr. in appresso "Domande") conformemente alla procedura e nel rispetto dei termini,

il suo nominativo sarà inserito nella banca dati.

La decisione di includere il nominativo di una persona si baserà esclusivamente sulle informazioni fornite nel modulo di domanda e nella documentazione allegata. Tali informazioni e documentazione saranno verificate in una fase successiva in caso di assunzione.

Domande

Gli interessati devono completare il modulo di domanda mediante la piattaforma online APPLY4EP. Le candidature possono essere presentate unicamente per il tramite di questa piattaforma.

Una volta creato l'account, l'interessato deve caricare un curriculum vitae dettagliato.

È obbligatorio utilizzare il modulo Europass disponibile al seguente link:

https://europa.eu/europass/en

Successivamente deve essere completato il modulo di domanda.

Nei campi:

Esperienza professionale e/o diplomi,  devono essere utilizzati i codici speciali specificati nella guida allegata seguiti da una descrizione dettagliata delle funzioni svolte e dei diplomi. È possibile selezionare più di un'opzione.

Esempi (cfr. anche gli esempi riportati nella guida allegata): 

                        TArch – Architetto principale responsabile di …

                        TElec – Diploma in ingegneria con specializzazione in sistemi elettrici

                        TElec + THvac – Tecnico responsabile di ….

Tali informazioni devono essere supportate da idonea documentazione.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 15 settembre 2021. Non saranno ammesse le domande pervenute dopo tale termine.

L'iscrizione del nominativo nella banca dati non costituisce una garanzia di assunzione. Ove si presenti una possibilità di contratto, i servizi incaricati dell'assunzione consulteranno la banca dati e convocheranno i candidati il cui profilo corrisponde meglio alle esigenze del posto in questione. Qualora emerga che le informazioni fornite sono incorrette, i candidati saranno esclusi dalla procedura e i loro nominativi cancellati dalla banca dati.

Il Parlamento europeo applica una rigorosa politica di pari opportunità nelle procedure di selezione per garantire la parità di trattamento di tutti i candidati.

Le condizioni di lavoro presso le istituzioni europee sono definite dal Regime applicabile agli altri agenti dell'Unione europea (RAA). Tutti i dettagli delle modalità di lavoro sono reperibili al seguente link: 

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:01962R0031-20140501&from=IT  (Titolo IV, pagina 210, Agenti contrattuali).

Dal 1° luglio 2020 la retribuzione mensile di base è compresa tra 2 777,78 EUR e 4 552,81 EUR (gruppo di funzioni III) in funzione della formazione e dell'esperienza professionale specifica del candidato.

La baNca dati sarà valida fino al 31 dicembre 2023.

 

[1] Cfr. il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) -  https://europa.eu/europass/en/common-european-framework-reference